Alligator trading system

By 27 Gennaio, 2017 Didattica Trading

Tra gli indicatori mt4 un posto d’onore è riservato all’alligator. Il nome non è stato scelto a caso. 3 medie che combinate insieme creano la figura dell’ alligator (o un coccodrillo). Il motivo è quasi banale: l’alligator è l’unico indicatore che sfrutta tre medie mobili veloci, che graficamente concorrono a disegnare il pericoloso animale. Il panorama dell’analisi tecnica è molto vario. Il perché è semplice: gli indicatori mt4 sono numerosi. Alcuni sono veramente difficili da padroneggiare, altri sono più adatti ai principianti.

Indicatore alligator: come utilizzarlo

Per prima cosa, è necessario predisporre un grafico a candele, che in questo caso risulta essenziale. La ragione risiede nel fatto che l’indicatore restituisce i segnali solo quando le medie veloci (a 5, 8, 13 periodi) incrociano le candele in un dato modo.

L’indicatore alligator va utilizzato in una fase precisa del mercato, ossia quando il prezzo è caratterizzato da una forte direzionalità. Se il trend è forte, ma vi è comunque incertezza sul suo proseguimento o su una eventuale inversione, l’alligator può restituire segnali davvero efficaci.

alligator

  • Segnale BUY: al completamento degli incroci al rialzo nasce il trend rialzista
  • Segnale SELL: al completamente degli incroci al ribasso
  • Pause: quando i prezzi rientrano sulle medie senza creare incroci allora inizia la fase di pausa che perdura fino al prossimo completamento di incroci. In questa fase il trader deve uscire dal mercato incassando il massimo profitto potenziale.

I segnali dell’alligator: precisazioni

L’indicatore fornisce due segnali. Il long, che orienta il trader verso l’acquisto; lo short, che lo orienta verso la vendita.

Segnale long. Ipotizziamo un trend positivo. Il segnale viene fornito quando la linea del prezzo tocca una delle medie mobili posizionate all’esterno, quindi o quella inferiore o quella superiore. La forza del segnale dipende dalla velocità della media mobile. Se il prezzo entra in contatto con una media mobile molto veloce, magari a 5 periodi, allora il segnale è davvero affidabile. Il segnale è ulteriormente rafforzato dalla presenza di una doji line o da una engulfing. Questo piccolo particolare rileva una scomoda verità: per utilizzare perfettamente l’indicatore è necessaria qualche competenza in materia di analisi grafica.

Segnale short. Il procedimento è identico, con una sola differenza. Il trend iniziale deve essere discendente. Anche in questo caso la forza del segnale dipende dal numero di periodi della media mobile. Analogamente, il segnale è rafforzato dalla presenza della dojy e della engulfing.

L’alligator è utilizzato anche per confermare la validità di un trend nel breve periodo. Per questo motivo, è consigliato a chi pratica il trading intraday o addirittura lo scalping. Non a caso è tra gli indicatori preferiti dei trader delle opzioni binarie, che nella maggior parte dei casi mettono in pratica un approccio “veloce”, con un orizzonte temporale molto ristretto.

Alligator video e PDF gratis

Abbiamo parlato diverse volte durante i numerosi webinar forex dell’indicatore Alligator e delle possibili strategie da applicare. Ecco alcuni video:

Video 1 – clicca qui

Video 2 – clicca qui

Pdf gratis

Lorenzo Sentino

Lorenzo Sentino

Lorenzo Sentino è trader online, coach di strategie di trading e di piattaforme per il forex, cfd e criptovalute. AVVISO: I trading alert, segnali forex e ogni altra indicazione presente in queste pagine non devono essere considerati come raccomandazioni di investimento personalizzate ma frutto di libera espressione, studio e analisi degli autori. Non ci si assume responsabilità sulle conseguenze dell'utilizzo delle informazioni presenti.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.