bitcoin

Bitcoin e criptovalute: Markets vs IQoption

By 8 dicembre, 2017 No Comments

Il trading delle criptovalute sta diventando popolare e i broker forex offrono le quotazioni tramite CFD.

Questa è una notizia positiva dal momento che, volatilità a parte, le valute virtuali offrono importanti opportunità di investimento. Tuttavia, sono ancora pochi i broker che risultano al passo con i tempi e hanno integrato la propria offerta con servizi dedicati a chi vuole tradare con le criptovalute.

Tra i player più importanti del mercato crypto spiccano Markets e IQoption perchè offrono una gamma molto vasta di criptovalute da usare per fare trading.

Può essere utile, per favorire una scelta veramente consapevole, paragonare le offerte dell’uno e dell’altro broker.

[box type=”tip”]I broker forex sono enti regolamentati, sicuri e affidabili mentre gli Exchange sono aziende poco trasparenti, spesso con sedi in isole paradisi fiscali e soprattutto SENZA regolamentazione. Ecco perchè la scelta di un broker è sicuramente la migliore da fare.[/box] href="#" data-color-override="false" data-hover-color-override="false" data-hover-text-color-override="#fff">Button Text href="#" data-color-override="false" data-hover-color-override="false" data-hover-text-color-override="#fff">Button Text

Markets vs IQoption

broker bitcoin criptovaluteIl miglior modo per confrontare i due broker, almeno per quanto riguarda l’offerta di trading con le criptovalute, è analizzare elemento per elemento. Ecco un’analisi comparata e approfondita delle due offerte.

  • Prodotti. Da questo punto di vista, c’è una sostanziale parità tra i due broker. Entrambi, infatti, offrono il trading con i CFD, i Contract for Difference. Il Forex non è disponibile. Questa potrebbe sembrare una limitazione, ma è invece una scelta obbligato e in ogni caso efficace. Investire direttamente sull’asset, e quindi senza un prodotto derivato, avrebbe imposto l’apertura di un conto presso una società terza. Inoltre, i trader avrebbero dovuto fare i conti con uno dei più grandi limiti delle criptovalute: la lentezza delle transizioni (anche se alcune sono più veloci di altri). I CFD appaiono quindi lo strumento più adatto perché immediati e flessibili. La flessibilità è data soprattutto dalla loro natura Over The Counter (mercato non regolamentati) che li esenta il prodotto da qualsiasi obbligo di standardizzazione.
  • Orario. Anche sotto questo aspetto, non ci sono differenze. Sia Markets che IQoptin consentono al trader di tradare quando vuole, a qualsiasi ora del giorno e della notte. Le attività sono disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Si configura quindi un vantaggio rispetto al Forex puro e semplice, che impone uno stop forzato nel weekend, pur essendo “acca ventiquattro”.
  • Trading a margine (leva finanziaria). Quando si parla di trading a margine, si parla di leva, ossia di quello strumento che consente di investire denaro che in quel momento non si possiede. Si moltiplicano i potenziali guadagni ma, è bene dirlo, anche le potenziali perdite. Nel Forex, le leve possono superare anche il rapporto di 1:100, ma nel trading con prodotti derivati, quali sono a tutti gli effetti gli CFD, non vi è una grandissima cultura del trading a margine, sicché le leve sono generalmente molto più basse. Da questo punto di vista, comunque, si apprezza una certa differenza di approccio tra Markets e IQoption: più conservativo il primo, più trasgressivo il secondo. Nello specifico, Markets offre una leva massima di 1:5, IQoption offre una leva massima di 1:25. Appunto, si tratta di lavori massimi sicché se si va a guardare asset per asset si scopre che nella maggior parte dei casi anche IQoption opta per una leva di 1:5. Gli exchange invece non offrono leva.
  • IQoption nel 2018 lancerà un proprio exchange che si chiama Open Trading Network
  • Strumenti di trading e analisi. Spesso, a fare la differenza nella scelta di un broker è il parco strumenti. Si tratta infatti di risorse inestimabili per riuscire nella propria attività di trading, in quanto utili a sfruttare le condizioni di mercato quali esse siano. Nello specifico, gli strumenti di trading in senso stretto permettono di modulare l’entrata e l’uscita dal mercato, mentre gli strumenti di analisi permettono di studiarlo in maniera approfondita – mediante l’uso degli indicatori – e prevederne l’andamento. Markets e IQoption sono ottimamente attrezzati: si apprezza una grande quantità di indicatori e oscillatori da entrambe le parti. Inoltre è possibile piazzare gli Stop Loss e i Take Profit.
  • Con i broker puoi fare trading al rialzo e al ribasso (con gli exchange non è possibile).
  • Piattaforme. L’offerta di piattaforme è un fattore essenziale, in quanto è l’interfaccia che separa il trader dal mercato, l’unico vero punto di contatto tra le due parti. Buona parte dei broker offre piattaforme terze, quale è per esempio la diffusissima MetaTrader, altre propongono una piattaforma proprietaria. In questo caso specifico, ossia per ciò che concerne il trading con le criptovalute, Markets propone esclusivamente la sua piattaforma proprietaria, e lo stesso fa IQoption. Qual è la migliore? Va detto che entrambe si rivelano molto semplici da utilizzare, chiarie e rapide. Se proprio dobbiamo trovare il pelo nell’uovo, la piattaforma di Markets appare un po’ troppo piena, in luogo di quella di IQoption che invece si rivela molto snella.
  • Asset. Qui ci sono le differenze più vistose. Markets, infatti, cede fragorosamente il passo a IQoption e perde la sfida 13 a 6. Markets infatti mette a disposizione solo 6 criptovalute (praticamente le più famose) mentre IQoption propone una offerta completissima, che si declina in 13 criptovalute. Della squadra di Markets fanno parte: Bitcon, Bitcoin Cash, Ethereum, Litecoin, Ripple. IQoption ha invece dalla sua: Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Litecoin, Ripple, Dash, Monero, Iota, ZCash, Monero, OmiseGo, Santiment Ethereum Classic. Insomma, ce n’è per tutti i gusti e per tutte le esigenze.

Chi vince tra Markets e IQoption

Come abbiamo visto, le offerte si somigliano parecchio. Se analizziamo le evidenze elemento per elemento, a vincere però è IQoption, se non altro per due vantaggi: la leva fino a 1:25 e l’offerta di asset più completa. Se vogliamo, si può citare – anche se è soggettivo – una maggiore accessibilità della piattaforma.

Si può discutere, però, se questi vantaggi sono sufficienti a spostare l’ago della bilancia verso IQoption. In realtà, queste possibilità sono più che altro di nicchia. Sono veramente pochi i trader che si dedicano al trading a margine compulsivo, e che rischierebbero leve pari a 1:25. Analogamente, il pubblico interessato alle valute che IQoption offre in più rispetto a Markets è piuttosto esiguo.

E’ ovvio: la maggior parte degli investimenti si incentra su Bitcoin e affini, Ethereum, Litecoin e Ripple.

Il pallino quindi passa, come è giusto che sia, al trader.

otnBinance è un exchange con una propria criptovaluta (binance coin - bnc) e offre commissioni di negoziazione competitive
otnHitBTC è uno dei più importanti exchange dove tradare Token e ICO
otnBitpanda è un exchange che permette di depositare con carta di credito o prepagata, neteller e skrill. Ci sono anche altri metodi di deposito accettati.
the rock trading exchange bitcoinMalta
Team italiano
Deposito con bonifico
coinbase gdaxCalifornia - USA
Deposito con Bonifico, Carte di credito o prepagate
Lorenzo Sentino

Lorenzo Sentino

Lorenzo Sentino è trader online, coach di strategie di trading e di piattaforme per il forex, cfd e criptovalute. AVVISO: I trading alert, segnali forex e ogni altra indicazione presente in queste pagine non devono essere considerati come raccomandazioni di investimento personalizzate ma frutto di libera espressione, studio e analisi degli autori. Non ci si assume responsabilità sulle conseguenze dell'utilizzo delle informazioni presenti.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.