analisi tecnicaAzioniindicatori mt4

FTSE MIB, DAX e SP500: analisi grafica 6-10 agosto

By 10 agosto, 2018 No Comments

Settimana tutto sommato piatta, quella del FTSE MIB, certo in discesa ma nei limiti del fisiologico. Di seguito, un analisi dell’indice milanese, un confronto con DAX e SP500 e una panoramica delle azioni top e flop degli ultimi 30 giorni.

La settimana del FTSE MIB

Il FTSE MIB ha iniziato ha concluso la settimana con 21.580,18 e l’ha conclusa a 21.090,78. Ha concretizzato dunque un risultato peggiore rispetto alla settimana scorsa, quando ha chiuso con 21.586,85.

La settimana del FTSE MIB ha raggiunto il giro di boa già martedì, quando dopo il picco di 21.853,81 ha iniziato a declinare, proseguendo un trend al ribasso fino alla chiusura di venerdì.

A pesare, le incertezze politiche riguarda la manovra finanziaria italiana, le quali partendo dai titoli bancari hanno generato un effetto negativo sull’intero indice.

[box type=”tip”]We-Point indicator (scarica qui): il nostro indicatore su grafico weekly ci aveva già mostrato una possibile tendenza ribassista a chiusura della scorsa settimana.[/box]

[box type=”tip”] We-Trend indicator (scarica qui): l’indicatore di trend, supporti e resistenze ci segnala un possibile obiettivo ribassista a 20050.[/box]

Confronto con DAX 30 e SP500

Discorso simile per il DAX 30, anch’esso percorso da un’ondata di vendite, per quanto leggermente più contenuta rispetto a quelle del FTSE MIB. L’indice tedesco ha iniziato la settimana a 12.631,40 e l’ha conclusa a 12.424.

Settimana molto più tranquilla per l’SP500, il cui indice è rimasto quasi invariato. L’indice americano ha infatti iniziato a 2.838,93 e ha concluso a 2838,06. Segnale di una certa stabilità dell’economia americana, valorizzata da un segno più in tutti i parametri micro e macro.

Il We-Trend indicator ci segnala una resistenza chiave a 12645 che continua ad essere rilevante. Tuttavia è stata attraversata diverse volte nelle ultime settimane creando indecisione. Il risultato è un trend indefinito.

SP500: ne il We-Point e ne il We-Trend ci indicano segnali di trading recenti da poter commentare.

Le migliori 5 azioni a 30 giorni

Di seguito, le migliori 5 azioni a 30 giorni a livello mondiale.

  • Altice. Variazione: +118,73%. Ultimo prezzo: 2,454
  • Lonza N. Variazione: +62,94%. Ultimo prezzo: 319,7
  • Ni Holdings. Variazione: +41,39%. Ultimo prezzo: 16,77
  • Fiera Milano. Variazione: +30,37%. Ultimo prezzo: 5,48
  • Gamenet.: Variazione: + 26,92. Ultimo prezzo: 8,85

Le peggiori 5 azioni a 30 giorni

Di seguito, le peggiori 5 azioni a 30 giorni a livello mondiale.

  • M&C. Variazione: -42,65%. Ultimo prezzo: 0,08
  • Abengoa. Variazione: -28,76%. Ultimo prezzo: 0,02
  • Zucchi Spa. Variazione: -24,33%. Ultimo prezzo: 0,02
  • Sogefi. Variazione: -21,50%. Ultimo prezzo: 2,01
  • Pierrel. Variazione: -17,94%. Ultimo prezzo: 0,16
dan

dan

AVVISO: I trading alert, segnali forex e ogni altra indicazione presente in queste pagine non devono essere considerati come consigli di investimento personalizzati ma frutto di libera espressione, studio e analisi degli autori. Non ci si assume responsabilità sulle conseguenze dell'utilizzo delle informazioni presenti.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.