Didattica Trading

Heiken Ashii: cos’è e come si usa

By 4 febbraio, 2017 No Comments

04Heiken Ashii è il nome di un indicatore di trend per il trading online. Tecnicamente, l’Heiken Ashii è un modo diverso per calcolare e quindi rappresentare le candlestick. Nella realtà, è anche un approccio radicale, e potenzialmente davvero utile, allo studio dei prezzi. Inventato in Giappone qualche anno fa, si sta diffondendo a macchia d’olio. Tra i motivi, la capacità di “pulire” il grafico dai “rumori di sottofondo”, che sono poi le cause principali dei falsi segnali.

Si può usare nel forex trading, nel trading di azioni italiane, nel trading di indici e sposa bene anche altre strategie ed indicatori come l’Ichimoku.

Heiken Ashii metodo rivoluzionario

Il grafico Heiken Ashii assomiglia a un classico grafico a candele. Queste, però, sono “calcolate” in maniera del tutto diversa. Ecco le formule degli elementi che caratterizzano le candele nell’Heiken Ashii.

  • Chiusura = (Apertura + Massimo + Minimo + Chiusura) / 4
  • Apertura = (AperturaHA[1] + ChiusuraHA[1]) / 2
  • Massimo = Max (Massimo, Apertura, Chiusura)
  • Minimo = Min (Minimo, Apertura, Chiusura)

Heiken Ashii

Questi calcoli possono essere tranquillamente appannaggio della piattaforma, quindi è sufficiente affidarsi a un broker che offra il grafico Heiken Ashii.

Il prezzo che balza subito all’occhio è la capacità, intrinseca e automatica, dell’Heiken Ashii di correggere il grafico a candele. Nello specifico, di mondarlo dei quei movimenti di prezzo improvvisi e momentanei, di aggiustamento, non significativi dal punto di vista del trend. E’ molto più facile, quindi, comprendere in che situazioni versi l’asset e produrre stime riguardanti l’immediato futuro. L’analisi tecnica, così come quella grafica, vengono estremamente facilitate e poste al riparo dal rischio che più preoccupa i trader: la comparsa di falsi segnali.

Heiken Ashii strategie operative

Una volta sostituito il grafico a candele con il grafico Heiken Ashii è possibile attuare alcune strategie operative.

Supporti e resistenze: per esempio, cambia il modo di individuare i supporti e le resistenze (le cui modalità d’utilizzo rimangono tuttavia invariate). I livello di apertura e di chiusura delle candele Heiken Ashii possono fungere da livelli di supporto, se le candele sono rosse, quindi si è in trend negativo. Contemporaneamente, possono fungere da livelli di resistenza, se le candele sono verdi e si è in trend positivo.

Trend following: inoltre, grazie all’Heiken Ashii si attiva un segnale davvero semplice da utilizzare, alla portata di tutti, chiaro e affidabile. Se a una candela rossa segue una verde, dal momento che la volatilità non strutturale viene ignorata, si evince che prestò si instaurerà un trend positivo. Viceversa, se a una candela verde segue una rossa, allora sta per iniziare un trend negativo.

In questa immagine è possibile notare la chiarezza con cui il grafico Heiken Ashii rileva l’instaurazione dei trend, rispetto alle incertezze palesate dal classico grafico a candele.

Vi ricordiamo che potete seguire i webinar forex gratis con XM.com ogni Martedì e ogni Giovedì sera. Parleremo nuovamente di Heiken Ashii il 14 Marzo 2017.

[callout bg=”#eeee22″ bt_content=”elenco webinar forex gratis” bt_pos=”right” bt_style=”undefined” bt_link=”https://www.we-trading.eu/broker/webinarfx”]Calendario completo 2017 Webinar forex e CFD con XM.com[/callout]

Heiken Ashii slides e pdf

Puoi scaricare le slides in pdf gratis da QUI

Lorenzo Sentino

Lorenzo Sentino

Lorenzo Sentino è trader online, coach di strategie di trading e di piattaforme per il forex, cfd e criptovalute. AVVISO: I trading alert, segnali forex e ogni altra indicazione presente in queste pagine non devono essere considerati come raccomandazioni di investimento personalizzate ma frutto di libera espressione, studio e analisi degli autori. Non ci si assume responsabilità sulle conseguenze dell'utilizzo delle informazioni presenti.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.