A breve saranno introdotti dei nuovi limiti al trading online da parte dell’ESMA. Esattamente si tratta di alcuni provvedimenti europei che dovrebbero riuscire a tutelare i risparmiatori e investitori. Tuttavia non siamo convinti che tali limiti riusciranno a perseguire questo scopo, anzi pensiamo che avranno un effetto opposto.

EMSA 2018: cosa prevede la nuova normativa

regolamentazione ESMAAl fine di tutelare i risparmiatori e investitori di tipo “retail” (???) sono state scelte alcune misure di intervento sulle offerte di trading online dei broker forex & CFD con sede in Europa:

  • riduzione della leva finanziaria tra 1:30 e 1:20 per il forex
  • riduzione della leva finanziara a 1:5 per i CFD su azioni
  • riduzione della leva finanziara a 1:2 per i CFD su criptovalute
  • riduzione della leva finanziara a 1:10 per i CFD su materie prime
  • opzioni binarie bandite per i trader retail
  • assicurare una perdita massima pari al capitale depositato
  • liquidazione delle posizioni automatiche in caso di margin Close Out al di sotto del 50% ???
  • altri limiti su promozioni e bonus da parte dei broker

Tali limiti saranno introdotti a partire dal 1 Agosto 2018 e saranno validi per 3 mesi. Trascorsi tale periodo poi l’ESMA si riserva la possibilità di effettuare dei cambiamenti.

Conseguenze regolamentazione ESMA per i trader retail

A nostro avviso la nuova regolamentazione non sarà in grado di tutelare i trader di tipo retail. Siamo d’accordo nel voler ridurre la leva finanziaria (che in certi casi era davvero esagerata) e un valore intorno a 1:100 sarebbe ottimale.

Buona anche la scelta di assicurare ai trader una perdita massima pari al deposito.

Siamo contrari invece alle scelte di eliminazione delle opzioni binarie perchè avremmo scelto un intervento di regolamentazione e trasparenza più dettagliata e con regole più stringenti per i broker. Inoltre ricordiamo che ci sono tanti prodotti bancari simili alle opzioni binarie che non sono stati toccati da questa normativa, come:

  • piattaforma Logos di Fineco (simili alle opzioni binarie)
  • certificates a leva o a barriera di molti istituti finanziari e bancari
  • corridor di Societe Generale

ASSURDO!!! Anche la regola di Margin Close Out (vedi qui) non è ben fatta. Non si capisce come deve essere applicata e diversi broker hanno già pubblicato diverse modalità di intervento. Una gran confusione.

E poi a che serve tale regola se già ci sono i margini ridotti a seguito della leva finanziaria minore e con assicurazione sulla perdita massima pari al capitale depositato?

Alla luce di questo pensiamo che la scelta di ESMA sia quella di favorire il flusso di capitali dai Broker verso le Banche. Il solito giochino europeo a favore della finanza.

Broker non europei

A seguito delle nuove regolamentazioni ESMA molti broker non europei stanno cercando di prendere clienti europei. Però ci sono già tanti nuovi casi di truffe e raggiri che in questo modo hanno incrementato il rischio per i trader di non riuscire a lavorare con broker affidabili. Sono infatti già aumentate le truffe da parte di “finti broker” che si definiscono non europei e che quindi non sono obbligati ad applicare le regole ESMA. Trappole facili servite in un piatto d’argento dalla stessa ESMA che voleva tutelare i trader!

Broker europei affidabili e sicuri con cui lavorare anche con le regolamentazioni ESMA

Tra i tanti broker europei voglio attenzionare XM.com che è un broker affidabile e sicuro (Regolamentato FCA) e che nonostante le regolamentazioni ESMA riuscirà ad offrire una piattaforma trading a prova di trader retail.

Infatti la particolarità di questo broker forex & CFD è l’offerta del conto Micro Cents.

Si tratta di un conto trading con le seguenti caratteristiche:

  • Conto cents con lotti a partire da 0.01 (100 volte più piccolo di un micro classico offerto da tutti gli altri broker)

  • leva fino a 1:500 (poi sicuramente sarà ridotta)
  • bonus di benventuo di € 25 (non prelevabile ma utilizzabile per fare trading e se fai profitti puoi prelevarli)
  • trading sul forex, CFD su indici e materie prime

I trader retail che usano il conto Micro Cents di XM.com avranno la possibilità di usare importi di trading (in gergo “lotti”) con dimensione 100 volte più piccoli di quelli standard. In questo modo il margine impiegato (anche in caso di leva ridotta a 1:30), sarà poco incisivo e il trader retail con depositi minori di 1000 euro potrà lavorare senza problemi.

I conti micro cents sono ottimi per:

  • creare sistemi di trading con utilizzo di compounding
  • creare sistemi di trading che sfruttano le regole degli interessi composti
  • per i trader con depositi minori di 1000 euro

Altri servizi e promozioni di XM.com

Non dimentichiamo che i clienti di XM possono usufruire anche di:

  • webinar forex gratuiti 4 volte a settimana
  • Seminari trading in città italiane (prossimi eventi a Rimini 13/14 Giugno e a Roma il 30 Giugno – Vedi qui)
  • 8 tipi di piattaforme trading
  • assistenza in italiano
  • nessuna commissione di deposito o prelievo
  • analisi giornaliere di trading
Lorenzo Sentino

Lorenzo Sentino

Lorenzo Sentino è trader online, coach di strategie di trading e di piattaforme per il forex, cfd e criptovalute. AVVISO: I trading alert, segnali forex e ogni altra indicazione presente in queste pagine non devono essere considerati come raccomandazioni di investimento personalizzate ma frutto di libera espressione, studio e analisi degli autori. Non ci si assume responsabilità sulle conseguenze dell'utilizzo delle informazioni presenti.

2 Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.