Skip to main content

Lettura del Tape e Tattiche di Trading

By 11 Ottobre, 2022trading volumi

“I prezzi… non sono altro che le decisioni di tutti gli acquirenti e venditori…”

Nel suo libro del 1931 Tape Reading & Market Tactics, Humphrey B. Neill scrisse che “I prezzi… non sono altro che le decisioni di tutti gli acquirenti e venditori…”

Se i Buyer stanno accumulando più di quanto stanno distribuendo i venditori, o viceversa, queste decisioni fanno aumentare il prezzo. Ogni strategia, pattern di candlestick, supporto e resistenza, breakout o pivot è incentrata su una teoria fondamentale: i buyers accumulano a prezzi in cui pensano di essere a sconto rispetto al valore equo e i venditori vendono a prezzi che ritengono premium.

La Value Area

Allora come concepiamo il valore? Chi può dire quando abbiamo uno sconto e quando un premio?

Otteniamo dati che mostrano la somma delle decisioni di tutti gli acquirenti e venditori.

In qualsiasi momento, ci sono una varietà di attori sul mercato e per molte ragioni diverse. Piuttosto che cercare di capire chi sta facendo cosa, possiamo individuare le aree di valore sui nostri grafici e, dormire tranquillamente la notte, sapendo che stiamo prendendo in considerazione le decisioni di tutti gli attori del mercato. La maggior parte degli analisti e dei trader utilizza la definizione di Value Area:

  • Time Value: dove è stato speso il 70% del tempo di trading
  • Valore del volume: dove è stato scambiato il 70% del volume

Esaminiamo ciascun concetto più in profondità.

Valore temporale

Immagina che il mercato dei future S&P500 scambi tra 3720 e 3730 quasi tutto il giorno. Poi, negli ultimi 30 minuti, esce la notizia che fa salire immediatamente il prezzo a 3800 e si chiude lì. Poiché il mercato ha trascorso così tanto tempo al di sotto di 3800, più del 70% della giornata, il valore del tempo è poco importante nel punto in cui il mercato è stato scambiato.

Valore del volume

Ora immagina lo stesso scenario, ma con qualche dettaglio in più. Dato che il mercato era bloccato in un intervallo ristretto al mattino, il volume era probabilmente piuttosto basso. Tuttavia, quando il mercato è salito a 3800, sempre più trader si sono accumulati. La FOMO è intervenuta e ancora più trader entrano nel trade e il volume è alle stelle. I grafici mostrerebbero l’ovvio: quel valore del tempo speso durante la mattina era ininfluente e poiché il volume è aumentato nel pomeriggio, il valore del volume è più importante.

I livelli di prezzo che ci interessano come trader, investitori o analisti sono:

  • Value Area High/Low: gli estremi superiore e inferiore del 70% del tempo o del volume
  • Punto di controllo: il livello di prezzo al quale si è verificata la maggior parte degli scambi (la maggior parte del tempo speso o la maggior parte del volume). Questo è spesso considerato il livello di valore più concordato tra i partecipanti al mercato.

*Nota: utilizzo “VAH” o “VAL” per l’area del valore alto e basso, “POC” per il punto di controllo e distinguo tempo e volume con “t” e “v” minuscole, ad es. tVAH, vVAL, tPOC, vPOC.
Se stai utilizzando profili di mercato (market profile) standard, l’impostazione predefinita generale è il valore del tempo. È possibile aggiungere un profilo volume accanto ad esso. Ho incollato un’immagine qui sotto con un esempio di come appare.

Puoi anche aggiungere studi dell’area del valore nei grafici a barre. Fondamentalmente, questo ti darebbe linee che definiscono i tuoi VAH, VAL e POC e queste bande sarebbero le tue indicazioni di dove risiede il valore.

Per me, ci sono quattro usi primari del valore e innumerevoli usi secondari. Ti suggerisco di esplorare ulteriormente le reazioni a questi livelli per creare i tuoi casi d’uso o per completare la tua analisi.

Obiettivi nel trading con il Market Profile

I POC e gli estremi VA spesso fungono da forti centri di attrazione

  1. I POC rappresentano quello che in precedenza era considerato un prezzo equo per l’interazione dei trader o un punto in cui entrambe le parti vedevano valore. I mercati spesso riproveranno questi livelli per avere la possibilità di fare trading su quel livello prima di salire o scendere su nuovi livelli. Gli estremi VA possono rappresentare i livelli che il prezzo può raggiungere, ma non estendersi oltre.
  2. Livelli negoziabili: considerando che il valore rappresenta il consenso di massa tra i partecipanti al mercato, gli estremi VA spesso fungono da punti di supporto e resistenza.
  3. Consenso: basandomi sull’idea di consenso, mi piace sempre conoscere i livelli di prezzo in cui i partecipanti al mercato sono d’accordo o in disaccordo. Ad esempio, se ieri il POC era a 3750 nell’S&P e il mercato oggi apre a 3750, è lecito ritenere che ci sia un certo consenso, per ora, che questo sia un prezzo equo e che le probabilità siano inferiori per trend e più alto per un range.
  4. Contesto: infine, se vediamo diversi giorni di aree di valore per lo più sovrapposte, allora possiamo iniziare a considerare questo mercato come un mercato in consolidamento e forse non adatto a determinate strategie di trading. Allo stesso modo, forse osservi giorni di aree di valore costantemente più alte (o più basse). Ciò supporta la tesi di una tendenza in corso, indicando che i partecipanti al mercato stanno accettando i prezzi mentre quella tendenza continua.

Esempio ed esercizi per il Volume Profile

Immagina un mercato che opera per un’ora in un intervallo ristretto e inizia a salire di un po’. I prezzi più alti attirano i ritardatari che vogliono partecipare al rally, ma sono per lo più giocatori d’azzardo. Alla fine della giornata, vedi che il mercato ha ritrovato valore in quel range ristretto, ben al di sotto del prezzo di chiusura. Inoltre, c’era anche la maggior parte del volume. Non sei nemmeno a conoscenza di notizie che avrebbero spostato il mercato più in alto.

Hai un nuovo punto quando costruisci la tua visione del mercato e osservi le configurazioni. Hai obiettivi ad alta probabilità al di sotto se il mercato dovesse crollare anche in seguito. E puoi accumulare punti di valore aggiuntivi insieme per rilevare i cambiamenti relativi a ciò che gli operatori del mercato pensano su dove il mercato sta negoziando ora.

Lorenzo Sentino

Lorenzo Sentino è trader online, coach di strategie di trading su indici, azioni e forex. AVVISO: I trading alert, segnali forex e ogni altra indicazione presente in queste pagine non devono essere considerati come raccomandazioni di investimento personalizzate ma frutto di libera espressione, studio e analisi degli autori. Non ci si assume responsabilità sulle conseguenze dell'utilizzo delle informazioni presenti.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.